Cerca

6 Dicembre 2019

Aggiornato il: 8 dic 2019

Presentazione di PSbo alla città.

Dalle 10 alle 22, il cancello su Viale Aldini è stato aperto a chiunque volesse capire qualcosa in più di PSbo. PSbo è un OPEN HOUSE, è luogo di divertimento e di proliferazione di idee. La palazzina gialla un pò "decadente" vuole rimanere tale, non vuole vestirsi di nuovo, non vuole apparire ciò che non è. Qui si dialoga con la città tramite tre manichini affacciati al balcone, del primo piano; le tre figure osservano quotidianamente, da un punto fisso, la vita dei cittadini e degli automobilisti, vogliono fare riflettere. Sempre piu' l'individualismo, il chiudersi in se stessi tra computer e cellulare porta alienazione ed egocentrismo autoreferenziato. Lo scorrere delle auto sottostanti, che trasportano un'unica persona a bordo, sono in completa contraddizione con le grandi problematiche sulla sostenibilità ambientale. ECCO PERCHE' è nato PSbo! Una scelta in controtendenza, un luogo dove parlare e dove costruire nuovi progetti. Dove i manichini, senza vita ma dalle sembianze umane, trasmettono messaggi... Qui, ci si incontra tra soci, ma si invita, si collabora, ci si aiuta. Ieri 6 dicembre, il passante, il cittadino, ha avuto modo di scoprire tra una stanza e l'altra, che c'è modo di dedicarsi agli altri (Reuse with love), che c'è modo di essere giovani e mettere in piedi aziende di successo tornando a mestieri antichi (Forno Brisa), che c'è il modo per seguire le proprie passioni artistiche facendone un mestiere (Eugenio Lenzi ) e c'è il modo di vivere, morendo avendo giocato con l' arte per tutta la vita (George Reymond), c'è modo di avere coraggio di abbandonare professioni sicure per seguire la propria vena artistica, la propria felicità, facendone una professione di successo (Giulia Neri, Silvia Tagliasacchi).


#Presentazione #Discorsi


44 visualizzazioni
 
  • Instagram

©2019 di PSBO. Creato con Wix.com